Archivio categoria: Uncategorized

In ginocchio per la pace: Lo straodinario gesto profetico del Papa

“Vi chiedo come fratello: rimanete nella pace. Andate avanti, ci saranno problemi, ma occorre andare avanti. Voi avete avviato un processo: che finisca bene. Ci saranno lotte fra voi, ma anche queste siano dentro l’ufficio: davanti al popolo le mani unite. Così, da semplici cittadini, diventerete padri di Nazione. Permettetemi di chiederlo col cuore, con i miei sentimenti più profondi” Queste le parole del Papa prima di inginocchiarsi davanti al presidente del Sudan Salva Kiir e i vicepresidenti designati, tra

A Sanremo c’è chi promette di andare a Messa e chi invoca Satana

Riflettevo, da spettatore, su una piccola cosa che vuole essere una nota di cronaca spero interessante. L’8 febbraio sera, durante la terza serata del Festival di Sanremo, dopo l’esibizione di Cristicchi, il comico e presentatore Claudio Bisio intrattiene il pubblico rispondendo ad alcuni tweet soffermandosi però sul messaggio di un prete napoletano a lui direttamente rivolto. «In queste ore sui social si leggono tante cose, ma un messaggio mi ha colpito e commosso», ha detto Bisio in diretta. «A scrivermi è Salvatore, un prete napoletano –

Il prossimo 10 maggio Papa Francesco sarà a Nomadelfia

Incontriamo Paolo di Nomadelfia, sposo e padre, coordinatore del gruppo comunicazione per la visita di Papa Francesco a Nomadelfia i Grosseto che sarà il prossimo 10 maggio. Organizzare un evento del genere è già complicato per chi lo fa di mestiere ma anche in questa attività Paolo e tutti i Nomadelfi “se la stanno cavando egregiamente”. Come stanno andando i preparativi? I preparativi per Papa Francesco procedono bene. La macchina organizzativa è pronta, le forze dell’ordine hanno fatto tutti i

Quale è il ruolo di un genitore di fronte alla malattia del figlio?

Lo abbiamo capito da subito che la malattia era di nostra figlia, non la nostra. Non dovevamo noi essere protagonisti ma solo capire quale sarebbe stato, da quel momento in poi, il nostro ruolo. La malattia ti mette davanti per forza ad una scelta, non puoi scappare. Noi abbiamo deciso di accompagnare nostra figlia che oggi festeggia otto anni”. Lo hanno raccontato con estrema semplicità i nostri amici, durante l’incontro mensile delle “giovani coppie” della Parrocchia che aveva come tema la fragilità,

Mamme, qualche suggerimento per non dimenticare il figlio in auto

Può capitare a chiunque, davvero a chiunque, anche alla persona più attenta! Quante volte facciamo sempre lo stesso tragitto? Quante volte ci è capitato di arrivare a lavoro e non ricordare un determinato incrocio fatto quella mattina? Ebbene è così, alle volte siamo automatici ma non siamo infallibili come gli automi! (che poi neanche loro sono infallibili!) Ecco un paio di trucchetti che mi hanno insegnato durante un corso sulla sicurezza in età pediatrica, per evitare di dimenticare il proprio figlio

Pessimo inizio di campionato

Se l’Inter è questa vista stasera stiamo veramente freschi,una squadra senza idee,senza grinta,senza niente praticamente.Sono molto deluso,onestamente mi aspettavo ben altro.Caro Mister ci sarà molto da lavorare,non vorrei più vedere in campo con la nostra gloriosa maglia gente come Ranocchia o D’Ambrosio,sono veramente indegni di giocare a certi livelli.Capisco che De Boer ha avuto pochissimo tempo per inculcare alla squadra il suo credo calcistico,ma non capisco perché lasciare in panca Perisic per far giocare uno spento Eder,non ha mai saltato

Si riparte

Cari amici il nostro campionato inizia questa sera in quel di Verona contro il Chievo.Quali sono le nostre aspettative?La Juve continuerà ad essere la super favorita per il titolo,Roma e Napoli hanno perso pedine importanti ma sono pur sempre squadre rodate e ben attrezzate,noi abbiamo l’obbligo e la forza tecnica per lottare per il secondo posto.Dopo una lunga estate passata a leggere e rileggere tutte le voci inerenti al caso Icardi-Napoli ( forse sarebbe meglio dire il caso Wanda Nara)a

Un leone…domestico!

Lo abbiamo deciso all’inzio di quest’anno: avremmo preso un gatto. Anzi una gattina, rossa. Avevamo già il nome: Stella. A luglio invece è arrivato lui. Bianco e rosso e battezzato con il nome di Cuore (per via di una macchia bianca sulla schiena che assomiglia ad un cuore). Dopo pochi giorni di convivenza abbiamo scoperto di non aver adottato un gatto, ma un piccolo di leone. La sua esuberanza ed intraprendenza non danno addito a nessun dubbio. Gli agguati che

Lode ai nonni

Non smetterò mai di dire quanta fortuna possa esserci nell’avere i nonni a disposizione, quando si hanno dei figli piccoli! E quanto fortunati siano i bimbi stessi ad avere la possibilità di passare del tempo con loro! E’ innato in ognuno di noi il senso di appartenenza. Abbiamo la necessità di sapere quali sono le nostre origini e da dove hanno tratto linfa le nostre radici,  per portarci ad essere la persona che siamo oggi. Ed anche un bambino avverte

Film “L’ora di Religione” di Marco Bellocchio. L’eternità è un investimento sicuro?

“L’eternità è un investimento sicuro? L’eternità è l’assicurazione sulla vita?“. Sono queste le domande centrali (o i postulati sicuri, dipende dai personaggi che le proferiscono) e pressanti che ruotano attorno a questa pellicola di Marco Bellocchio, uscita nelle sale nel 2002. Il regista di Bobbio decide di addentrarsi nel misterioso mondo della fede religiosa, attraverso una storia alquanto surreale e bizzarra: Ernesto Picciafuoco (interpretato da Sergio Castellitto) è un affermato pittore e illustratore di favole per bambini, cresciuto in una

« Articoli precedenti