Archivio categoria: sport

A Roma, in periferia, il calcio femminile prende il via

Abbiamo incontrato, il giorno prima dell’esordio ufficiale della prima squadra femminile del Real Aurelio Football Academy, il mister Tiziana Biondi: Mister Biondi. Allora il Real Aurelio ha aperto anche una squadra di calcio femminile: come mai? “Per questo risultato dobbiamo veramente ringraziare il Direttore della Scuola Calcio Aldo Vergine che ha voluto fortemente inaugurare quest’anno il settore giovanile femminile nominandomi responsabile del progetto Academy e quindi siamo riusciti a radunare ed avere nel nostro gruppo 10 bambine di età omogenea (tre

Mondiali di Calcio Femminile con l’entusiasmo maschile

Qualche settimana fa mio figlio Massimo mi ha detto: “Babbo, le femmine si sono qualificate ai mondiali di calcio, i maschi no. Sono meglio loro di noi”. Ho preso la palla al balzo (e non solo metaforicamente) e gli ho detto: ” E noi le seguiremo in tv come fossero la nazionale maschile quindi comincia a invitare amici ed amiche che io invito i papà”. Così è stato e il nostro entusiasmo e il nostro tifo non è mancato e

Venerdi 19 ottobre presentazione e festa del Pineto United, il calcio popolare a Roma nord-ovest

Nel 1973 i comitati di quartiere occuparono il parco del Pineto per salvarlo dalla lunga mano della speculazione edilizia. Ad oltre 40 anni di distanza, siamo convinti che l’unione tra tutte le associazioni che hanno a cuore le sorti del parco sia ancora la strada maestra per difendere questa importante area verde. Pinacci Nostri, collettivo artistico della Pineta Sacchetti, ha avviato nel 2015 un progetto di street art partendo proprio dal Pineto, nella convinzione che promuovere eventi artistici e culturali

Al Chelsea Sarri obbliga i giocatori a stare la mattina coi figli e per ora la mossa è vincente

Maurizio Sarri è diventato da pochi mesi allenatore del Chelsea e ha vinto le prime due partite di campionato. Alcuni dicono che parte del segreto di questo primo successo (che ovviamente sarà criticato alla prima sconfitta) è dovuto al fatto che l’allenatore italiano ha lasciato la mattinata libera ai propri giocatori, invitandoli a stare con la famiglia, a giocare coi figli, per fare gli allenamenti prevalentemente nel pomeriggio. Clima più disteso, più rilassato e pare quindi proprio che a giovarne, per

Una Italia a un passo dai supplementari

Juventus e Roma si fermano a un passo dai supplementari, la prima per accedere alla semifinale, la seconda addirittura per la finale. Un passo soltanto che è poco ma è, in questi casi, anche tanto. Juventus e Roma sono uscite dalla competizione europea a testa alta ma a volte non basta questo. L’onore, l’orgoglio vanno assolutamente preservati ma nel calcio, come nella vita politica, imprenditoriale e privata, è ora di tornare protagonisti anche contro le avversità, anche contro Nazioni o

“Fun Run: la maratona di Roma” per una piccola “scuola” di conversazione per stranieri

Domani anche IlCentuplo sarà presente alla Maratona di Roma – Fun Run “La Maratona di Roma non è solo una competizione per grandi atleti. Come al solito, il partito completano gli altri protagonisti della RomaFun 80.000 – “La Stracittadina” test non competitivo 5 km Più che una gara, è una passeggiata in cui tutti possono partecipare .. Compagni di classe, nonni e nipoti, genitori e bambini con il loro animale domestico, sui pattini … Insomma, come ogni anno, l’emozione di partecipazione è

Grazie, Capitano Astori!

Nei tempi più recenti ho spesso mostrato le mie rimostranze verso il mondo del calcio, arrivando quasi a detestare uno sport che ho amato alla follia da ragazzo. Ma è da domenica scorsa che sto notando qualcosa di nuovo e di diverso, che mi fa pensare che c’è speranza anche in quell’ambiente. È incredibile come la morte di un calciatore bravo, pulito e onesto possa portare improvvisamente una momento di bellezza e di bontà: campionato sospeso, interventi di calciatori italiani

Non si piange mai in coppia: onore alla moglie di Totti

Mentre io grondavo di lacrime davanti al tv, mia moglie, simile a un’ascolana Ilary Blasi, correva, come sempre, in su e in giù per la casa, in “tutt’altre faccende affacendate”, lanciandomi anche sguardi di incomprensione. Io facevo il giro della casa piangendo abbracciato ai miei figli, mia moglie ci seguiva sistemando il disordine che lasciavamo nelle stanze. Onore al Capitano (ne ha parlato qui Pasquale) ma onore anche a sua moglie che oggi in tanti cercano di interpretare per quei

Grazie di tutto, Francesco!

Si può tranquillamente sostenere che ieri sera si è chiuso un altro pezzo importante di un’epoca ormai lontana nella storia del calcio. Un’epoca che si chiuderà definitivamente quando le scarpette al chiodo le appenderà Gianluigi Buffon. Ieri ha lasciato il calcio Francesco Totti. Nonostante nel passato abbia mal sopportato la sua tracotanza, oltre al fatto che lui abbia avuto durante la sua carriera diverse uscite a dir poco vergognose (la palma va allo sputo in faccia a Poulsen durante l’Europeo

La bellezza del fairplay: l’essere padre!

Tra le tante immagini che ho trovato particolarmente straordinarie in questi ultimi giorni, scelgo proprio una semplice, ma decisamente importante: quella di Leonardo Bonucci, difensore centrale della Juventus, che porta suo figlio Lorenzo (con tanto di maglia granata) allo Stadio a vedere Torino-Sampdoria. Su Instagram viene riportata questa didascalia: “Noi siamo allo stadio, io a fare il tifo e babbo a studiare i suoi prossimi avversari” L’immagine mi è piaciuta particolarmente perché rappresentativa dello spirito del più pulito fair play,

« Articoli precedenti