Archivio categoria: luoghi da visitare

Incontri al buio

pistirno3

Era buio anche fuori, oggi. Tanta pioggia per tutto il viaggio. Sono arrivato nei pressi del cliente con una ora di anticipo: il tempo giusto per pranzare con calma e per gettare un veloce sguardo attorno dopo tre ore di guida. Pistrino di Citerna mi diceva qualcosa solo per l’ospitalità all’azienda mia cliente, niente altro. Ho fermato l’auto sotto la pioggia proprio nei pressi di Viale Italia. Appena sceso ho subito scorto la porticina aperta di quella chiesa in fondo alla

Anche Napoli ha il suo Cupolone

incoronata-busto-marmoreo-dettaglio

Per lavoro mi sono trovato ancora una volta nella bellissima Napoli ma soprattutto nella zona di Capodimonte. Subito il mio sguardo è stato attratto da un enorme Cupolone, simile al più famoso di San Pietro, e mi è venuto il torcicollo nel seguire la Basilica mentre salivo la strada verso la Pontificia Facoltà Teologica Dell’Italia Meridionale. Vi sto parlando della Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio che ti accoglie all’ingresso con un busto marmoreo raffigurante la Madonna con Il Bambino perchè,

La felicità è alla portata di tutti

vesuvio-jolly

Pubblico spesso sui social, o sul mio blog personale, fotografie di luoghi che incontro, anche casualmente, nel mio viaggiare per lavoro. Mi occupo dell’azienda di famiglia e lavoro nell’ambito delle bilance di precisioni e dei prodotti e strumentazione per enologia, e seguo sei regioni, Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise e Campania. Il lavoro mi piace anche se sto spesso lontano da casa e dai figli e il guadagno, in questi tempi di crisi, è quello che è, ma per ora andiamo

Quando vieni al Sud piangi tre volte….

dsc_5257

Quando vieni al Sud piangi tre volte: quando arrivi e quando te ne vai ma anche quando vi resti nel vivere in tutta quella ricchezza umiliata. Quando abbiamo visitato, risalendo dalla Sicilia, la reggia di Caserta, mi è venuto in mente il film “Benvenuti al Sud” e quindi ho preso la prima parte della citazione aggiungendovi un pezzo, quello sul “vi resti nel vivere in tutta quella ricchezza umiliata”. Posto stupendo, unico al mondo, “patrimonio dell’umanità”, la Reggia più grande

Biblioteca Serafino Belfanti: 25 mila volumi all’interno di una azienda

giorgio-in-biblioteca-belfatti

Ci sono giornate nelle quali, facendo il lavoro di commerciale, parti e, come dice quella canzone, l’importante è sentire che va. Ci sono clienti che raggiungi perchè hanno una dozzina di tuoi strumenti e quindi vuoi conoscerli e vuoi che loro conoscano te, forte del cognome che porti, immeritatamente, sulle spalle ma che cerchi di onorare col tuo vivere. Sempre più spesso però ci sono sorprese, dietro l’angolo, dietro una porta, che ti riconciliano non solo col lavoro ma con

I luoghi conosciuti sono lo specchio dell’anima

specchio

Ci sono luoghi che ti hanno visto crescere e che poi sono cesciuti con te, che ti hanno visto sperimentare ed imparare, di cui hai sentito il respiro. Sono i luoghi di cui conosci ogni pianta, ogni fronda, ogni ramoscello, ogni filo di erba e loro conoscono te, sono la memoria dei tuoi ricordi, la cassaforte dei tuoi segreti, il baule delle tue emozioni, ritornare in questi è come guardarsi alla specchio e vedere la tua parte più intima, più

Il turismo da tutto prenotato, sinceramente, un po’ mi ha stancato

dsc_3251

Sono reduce da 4 giorni in giro per l’Italia, grazie a vari festeggiamenti, per un tour che ci ha portati da Roma a Milano, poi fiume Brenta, quindi Padova, Pisa, Nomadelfia e ritorno a casa per un totale di 1576 km donati allo stato italiano (una mia amica mi ha chiamato Kilo Man, non so se solo per i km che continuamente faccio o anche per qualche etto in più accumulato sulla panza). Tutto prenotato, tutto organizzato perfettamente dalla sempre

Perchè alla Madonna di Pompei ho chiesto la Grazia del lavoro

madonna-di-pompei

Per lavoro mi capita spesso di girare il Centro Italia e incrociare luoghi stupendi (che provo un po’ a raccontare anche qui) dal punto di vista paesaggistico ma anche religioso. Ultimamente soggiorno spesso a Pompei e, quando riesco, allungo la mia schiena oppressa dai chilometri in auto, fino al Santuario della Madonna del Rosario per pregare un po’, restare in silenzio, ascoltare. L’ultima volta sono arrivato nei pressi del Santuario e, appena entrato, un gentile signore con il fratino con

Il vulcano Vesuvio per loro è come un Padre

vesuvio

Compirà 40 anni lui quest’anno e mi racconta la sua terra conducendomi da Pompei a Sorrento e parlando di tutte quelle meraviglie lì attorno, sia di quelle che si vedono che di quelle che stanno un po’ più nascoste. A far da custode attento a tutto questo c’è lui, “quel Signore che hai nominato prima”, mi dice: il Vesuvio. Ho capito chi è per loro (e da adesso anche per me) il Vesuvio solo dopo questo ennesimo viaggio di lavoro

La Conca è uno di quei luoghi dove insieme vorresti nascere e morire, partire solo per tornare, rimanere per vivere.

conca2

In queste bellissime giornate lavorative nella Penisola Sorrentina ho conosciuto tante persone eccezionali che vivono in luoghi altrettanto eccelsi. Oggi vi voglio raccontare di uno dei primi che ho incontrato grazie al suggerimento di Pasquale: il ristorante La Conca con terrazzino sul mare. Le foto che vedete, da me scattate in questo fine ottobre molto caldo, parlano di più di queste parole ma posso solo dirvi che questo angolo è’ uno di quei luoghi dove insieme vorresti nascere e morire,

« Articoli precedenti Articoli successivi »