Archivio categoria: libri

Essere diverso è una cosa normale ma essere escluso perché sei diverso è una cosa che non tollero

Matilde Morresi - Seconda classificata

Questa è una delle parole più complesse che esistano nel nostro vocabolario, DIVERSITA’: che cos’è  veramente? Molti pensano che sia soggetto di ostacolo perché non sanno che, se fossimo tutti uguali, si creerebbe una sorta di monotonia tra di noi: stessi hobby, stesso colore di pelle e stesso modo di pensare.  La gente non sa che, prima di conoscere in fondo una persona, non bisogna badare all’aspetto fisico, ma a come è dentro. Vorrei dire a quest’ultime che hanno bisogno

La diversità è un bene, si possono imparare nuove cose dalle altre persone e la vita è sicuramente meno noiosa

Angelica Carpani, terza arrivata,

Cosa vuol dire essere diverso? La diversità è un bene o un ostacolo? Secondo me siamo tutti diversi, come dice mia nonna il mondo è bello perché è vario! La diversità è un bene, si possono imparare nuove cose dalle altre persone e la vita è sicuramente meno noiosa. Oggi però viviamo nell’epoca in cui facciamo le cose per essere accettati dagli altri, per entrare in un gruppo e non perché ci piacciono veramente; perdiamo di vista i sogni, le

La diversità è una ricchezza non vediamola come un ostacolo

il quarto premiato Matteo De Santis

Diversità? Nel mio vocabolario leggo che è: “una caratteristica, una condizione di chi, di ciò che è diverso”. A mie parole, invece, dico che la diversità potrebbe essere come se in una amicizia ad uno piace una cosa e all’altro un’altra! La diversità nel libro “mio fratello rincorre i dinosauri” di Giacomo Mazzariol è la sindrome di Down che ha colpito suo fratello Giovanni. Io non so se la diversità è un ostacolo o una ricchezza, non lo sapeva neppure

La diversità è la cosa che proprio ci distingue, la nostra ricchezza

Il Sindaco di Venarotta Fabio Salvi, Emidia Formica presidente di Pianeta Genitori, il premiato Damiano Amici e Giorgio Gibertini presidente di GIuria

Vorrei iniziare riportando l’articolo n.1 della ‘’Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo e dei Cittadini ‘’, ovvero: <<Gli uomini nascono e rimangono liberi e uguali nei diritti. Le distinzioni sociali non possono essere fondate che sull’utilità comune.>> Questo è quello che dice un documento del  1789, ma la realtà è un’altra. Alcune persone sono private di diritti fondamentali. In alcuni Paesi nel mondo un problema molto presente è la carenza di cibo e acqua potabile e per questo motivo vi è un

“Lo Stato mi paga per essere down” dice Davide nel libro “Mio fratello rincorre i dinosauri”

dinosauri3

Essendo, con molto onore e piacere, presidente della Giuria del Secondo concorso letterario :  “La diversità è ricchezza od ostacolo” organizzato dalla Associazione Pianeta Genitori di Venarotta, mi sono letto tutto d’un fiato, anche qui con piacere, il libro che ha ispirato il concorso ovvero “Mio fratello rincorre i Dinosauri” di Giacomo Mazzariol (edizioni Einaudi). Il libro racconta di come Giacomo vive l’attesa, la nascita e poi la crescita di suo fratello super eroe che viene al mondo con la

“Mi spiace per i tuoi amici della Croazia”, mi ha detto mio figlio Matteo

sretan-put

Ho provato a spiegare ai miei figli perchè, per tutti i Mondiali di Russia, ho tifato Croazia rivedendo nel volto di Rakitic, Modric, Subasic e via dicendo, tanti anni della mia vita. Ho provato a spiegare loro del mio “volontariato” nella ex Jugoslavia che ha avuto “sfogo” nel libro “Sretan Put – Buon Viaggio“. Ho provato a far vedere loro qualche foto e in ognuna il ritorno di quegli occhi tristi, dolci, orgogliosi che ho ritrovato in Mandzukic, Perisic, Brozovic….

Tutto sommato è meglio non abortire. Ecco che cosa insegna il libro “Donne in cerca di guai” in presentazione a Roma

Donne in cerca di guai

Tutto sommato è meglio non abortire. Lo dimostrano qui le testimonianze di tante donne che, aiutate dai Centri di Aiuto alla Vita (Cav) ma soprattutto dal proprio coraggio, hanno deciso di proseguire la gravidanza. E lo dimostra anche lo sconfinato rammarico di altre donne che hanno scelto (o sono state costrette a scegliere) l’aborto. Qui scorrono storie e opinioni di personaggi famosi, come Ornella Vanoni, Alexia e Nek, oltre a Renato Zero, Celentano, Andrea Bocelli e a un insospettabile Eminem;

A Vallorano di Venarotta si è svolta la premiazione di due concorsi per giovanissimi

vallorano-vincitrice

Bellissimo pomeriggio a Vallorano di Venarotta dove si è festeggiato il patrono San Giorgio Martire. Dopo la processione per le vie del paese, si è svolta la premiazione di ben due concorsi patrocinati dal Comune: uno fotografico, indetto dal comitato della piccola frazione e uno letterario, indetto dall’associazione Pianeta Genitori. Un momento di cultura e arte a cui molti ragazzi delle scuole medie di diversi plessi scolastici hanno voluto partecipato grazie all’ interessamento degli insegnanti, in particolare delle professoresse Santini

Il Centuplo quaggiù vuol dire adozioni internazionali e tanta Provvidenza

ilcentuplo-quaggiu-1

Quando due anni fa ci fu consigliato, dall’editore più inesperto del mondo, di scrivere un libro, dopo i primi due secondi di orgoglio, la ragionevolezza prese il sopravvento e dicemmo fermamente che non era assolutamente nelle nostre corde. Sei mesi dopo, il 13 maggio 2017, usciva “Il Centuplo Quaggiù”; dimostrazione per assurdo della nostra incapacità di scrivere qualcosa di interessante su un tema che è allo stesso tempo, poco trattato e troppo trattato, poco comune e molto comune, ma soprattutto

“Wonder”, ovvero come trovare il proprio posto nel mondo

wonder1

Per restare in sintonia con i miei figli che crescono ho letto “Wonder” di R.J. Palacio – edizioni Giunti – il bestseller internazionale che è anche diventato un film di successo (ho letto solo il libro, non ho visto il film). Auggie, nato con una tremenda deformazione facciale, la sindrome di Treacher-Collins, si trova ad affrontare con coraggio il mondo della scuola, dopo anni di protezione da parte della sua famiglia. Come sarà accettato dai compagni? Dagli insegnanti? Chi sarà suo

« Articoli precedenti