Archivio categoria: gli altri siamo noi

Il Centuplo quaggiù vuol dire adozioni internazionali e tanta Provvidenza

ilcentuplo-quaggiu-1

Quando due anni fa ci fu consigliato, dall’editore più inesperto del mondo, di scrivere un libro, dopo i primi due secondi di orgoglio, la ragionevolezza prese il sopravvento e dicemmo fermamente che non era assolutamente nelle nostre corde. Sei mesi dopo, il 13 maggio 2017, usciva “Il Centuplo Quaggiù”; dimostrazione per assurdo della nostra incapacità di scrivere qualcosa di interessante su un tema che è allo stesso tempo, poco trattato e troppo trattato, poco comune e molto comune, ma soprattutto

“Wonder”, ovvero come trovare il proprio posto nel mondo

wonder1

Per restare in sintonia con i miei figli che crescono ho letto “Wonder” di R.J. Palacio – edizioni Giunti – il bestseller internazionale che è anche diventato un film di successo (ho letto solo il libro, non ho visto il film). Auggie, nato con una tremenda deformazione facciale, la sindrome di Treacher-Collins, si trova ad affrontare con coraggio il mondo della scuola, dopo anni di protezione da parte della sua famiglia. Come sarà accettato dai compagni? Dagli insegnanti? Chi sarà suo

Don Tonino, fratello vescovo

30741951_10212458581642855_2390640543438184171_n

Sono trascorsi venticinque anni dalla morte di un grande profeta del nostro tempo: don Tonino Bello, Vescovo di Molfetta. Ho studiato nella città di Molfetta, frequentando sia le scuole superiori sia la Facoltà di Teologia. Il ricordo che conservo è quello di un affetto straordinario nei confronti di quest’uomo. Ricordo che una mattina, mentre andavo a scuola, sul corso principale c’era affisso un manifesto che riportava un’iniziativa per l’anniversario dalla morte di don Tonino (era il 1996), e sotto il

Il sacrosanto diritto alla libertà d’espressione

combo2-u43040552767777lcf-u434601088062111zqb-1224x916corriere-web-roma-593x443

Come tutti ben sanno, la scorsa settimana l’Associazione Pro Vita ha chiesto l’autorizzazione al Comune di Roma per l’affissione di un manifesto in Via Gregorio VII, a due passi dalla Basilica di San Pietro. Il cartellone riportava l’immagine di un feto di 11 settimane e alcune scritte, che dicevano: “Tu eri così a 11 settimane: tutti i tuoi organi erano presenti. Il tuo cuore batteva già alla terza settimana dopo il concepimento. Già ti succhiavi il pollice. E ora sei qui

“Fun Run: la maratona di Roma” per una piccola “scuola” di conversazione per stranieri

fun-run

Domani anche IlCentuplo sarà presente alla Maratona di Roma – Fun Run “La Maratona di Roma non è solo una competizione per grandi atleti. Come al solito, il partito completano gli altri protagonisti della RomaFun 80.000 – “La Stracittadina” test non competitivo 5 km Più che una gara, è una passeggiata in cui tutti possono partecipare .. Compagni di classe, nonni e nipoti, genitori e bambini con il loro animale domestico, sui pattini … Insomma, come ogni anno, l’emozione di partecipazione è

Distribuendo ramoscelli d’Ulivo in Pineta Sacchetti a Roma

ulivo1

Giornata finalmente primaverile. Nel pomeriggio siamo andati coi bambini in Pineta Sacchetti a giocare col pallone e, a un certo punto, siamo stati raggiunti da due signore che gentilmente ci hanno donato una ramoscello di ulivo e un invito alla Liturgia Eucaristica Pasqua di Resurrezione, per sabato prossimo (Sabato Santo) presso la Cappellina di San Francesco gestita dalla Comunità di Sant’Egidio di Primavalle. “Possiamo donarvi un ramoscello d’Ulivo?” Coi bambini abbiamo risposto affermativamente e abbiamo ricambiato gli auguri per una buona Settimana

Quale è il ruolo di un genitore di fronte alla malattia del figlio?

maria-laura-il-centuplo

Lo abbiamo capito da subito che la malattia era di nostra figlia, non la nostra. Non dovevamo noi essere protagonisti ma solo capire quale sarebbe stato, da quel momento in poi, il nostro ruolo. La malattia ti mette davanti per forza ad una scelta, non puoi scappare. Noi abbiamo deciso di accompagnare nostra figlia che oggi festeggia otto anni”. Lo hanno raccontato con estrema semplicità i nostri amici, durante l’incontro mensile delle “giovani coppie” della Parrocchia che aveva come tema la fragilità,

Grazie, Capitano Astori!

download

Nei tempi più recenti ho spesso mostrato le mie rimostranze verso il mondo del calcio, arrivando quasi a detestare uno sport che ho amato alla follia da ragazzo. Ma è da domenica scorsa che sto notando qualcosa di nuovo e di diverso, che mi fa pensare che c’è speranza anche in quell’ambiente. È incredibile come la morte di un calciatore bravo, pulito e onesto possa portare improvvisamente una momento di bellezza e di bontà: campionato sospeso, interventi di calciatori italiani

L’importanza della Memoria e del Ricordo!

27540189_2023010757713776_7377302068350158621_n

La fine di Gennaio prevede la Giornata della Memoria, mentre il 10 febbraio si celebra la Giornata del Ricordo. Due orrori messi a confronto, in cui si è consumata una tragedia umana devastante. La memoria e il ricordo sono i moniti per non ripetere più simili errori e rafforzare in noi il sentimento d’amore per l’umanità. Per me memoria e ricordo mi danno l’occasione di riaprire il diario di famiglia. Mio nonno Domenico ha combattuto durante la Seconda Guerra Mondiale. Fu

Una panchina rosa su via della Magliana

sara-magliana-1

Sono ripassato lì davanti oggi, dopo quasi un anno, e solo con la coda dell’occhio ho visto quella Panchina Rosa. Non ho fatto in tempo a fermarmi quindi poco più avanti, proprio dove Sara Di Pietrantonio è stata uccisa, ho svoltato, sono tornato indietro e ho sostato, oggi come allora. Non ci sono più mazzi di fiori ammassati, cartelli con varie dediche, pupazzetti e un po’ di robaccia portata lì dal vento e dalla incuria del tempo. Non so chi abbia

« Articoli precedenti Articoli successivi »