Archivio categoria: famiglia

Ai matrimoni degli altri si impara sempre qualcosa in più anche sul proprio matrimonio

matrimonio-michela-simone

Ieri ho avuto l’onore di accompagnare in auto, con la mia fiammante e super pulita (per la prima volta) Fiat 500L Rossa, prima la sposa Michela (bellissima in abito tradizionale indiano color rosso…. quindi perfettamente in sintonia con l’auto) e poi entrambe gli sposi, quindi anche Simone, anche lui lunghissimo e bellissimo nel suo abito lungo da cerimonia. Don Tonino ha parlato loro di “nostro” (D’ora in poi sarà tutto un noi”) , di come lui gli aveva impartito, a

Voi siete quelli che vanno in Chiesa e poi fanno tanti figli?

tanti-figli

Continua la saga delle domande stupide per noi genitori con “tanti” figli e della quale ci ha parlato egregiamente Mariangela dopo anche un mio pezzo su cose successe la scorsa estate. Ambientazione: sala d’aspetto del dottore. Siamo io e Mauro, il più grande, che ancora legge Storia perché in ritardo coi compiti. Si avvicina una signora sulla cinquantina (o se meno comunque portati male). Comincia con la solita tiritera sul fatto che non si debbano dare compiti ai figli, che

Figli grandi: rientrano alle 3 di notte e la mattina dormono….

teenager

Estate. Ore 12.  Marito con libro su lettino da spiaggia e figli a dormire a casa.  Sono usciti ieri sera e hanno fatto tardi. E la mattina dormono. Li ho sentiti, fratello e sorella  rientrare verso le tre di notte. Serata estiva in posto di mare, discoteca in spiaggia e cornetto caldo. Ho sentito lo scatto della serratura, li ho sentiti parlare e ridere e finalmente sono riuscita a dormire tranquilla. Rifletto e ricordo quando  gli orari li gestivamo noi

Questa sera proverò ad inventare una storia coi ragazzi di Venarotta….

leggimi-una-storia

Ci proverò. Spero di essere all’altezza e lo dico sul serio, non per falsa modestia. Essere all’altezza dei bambini è difficilissimo perché anzitutto devi scendere dal tuo piedistallo di adulto, scrostarti delle ruggini dell’età, ritrovare un animo e un linguaggio semplice e diretto e poi saper ascoltare la loro voce e a volte i loro pensieri. Anni fa sono riuscito a fare questo coi miei figli e sono nati poi due libretti: “Peter Banana e le vacanze romane” e “Peter

Quando hai tanti figli e ti chiedono: ma li portate tutti in vacanza?

barba

“Quanti figli hai?” Oh, mamma, che domanda difficile. Allora, facciamo due conti, ci sono Ester e Dimitri, turbolenti gemelli di otto anni. Su di loro non ci sono dubbi, titolarità al 100%. E poi? E poi gli altri, i bambini in transito… Nadia è arrivata a Malpensa da Kharkov via Kiev, sei anni fa, con uno zaino piccolo piccolo e due enormi occhi azzurri. Aveva 15 anni, un’adolescente chiusa e un po’ eccentrica con una passione smodata per il peperoncino

Il passaggio al quarto figlio è stato devastante….per gli altri!

tutti-suoi

Più degli altri anni questa è stata l’estate del: “Tutti suoi?” Vedere un papà con quattro figli maschi (quasi tutti della stessa età) deve essere più unico che raro e sia che tu sia al largo a insegnargli a nuotare, oppure a Noto a prendere un gelato o ad Avola sul Lungomare, immancabilmente mi è risuonata questa domanda! Già col terzo figlio eravamo considerati eroi, quando arriva il quarto (in qualsiasi modo) passi al livello successivo e diventi un extraterreste.

Sono più bella da quando sono diventata mamma

cigno-di-nuoto-con-un-foglio-suo-becco-13720744

Cara/o collega, sono più bella da quando sono diventata mamma, fattene una ragione. Sono più bella perché gli occhi di mia figlia mi fanno sentire la persona più importante sulla faccia della Terra. Hanno un loro prezzo questi sguardi, portano problemi, preoccupazioni, stati di ansia. Mi dispiace ma non lo puoi capire tu questo. Come non potevo capirlo io prima di diventare mamma, quando nei miei deliri di onnipotenza pensavo di poter vivere tre vite senza togliere niente a nessuna

Battito

7901-1327892019

  Due cuori che battono vicini, vicini al cuore di una mamma. Due cuori che vengono allontanati, allontanati anche dal cuore di mamma. Chissà quanto è stata dura per voi, giovani combattenti. Fortunatamente non lo sapremo mai, dico fortunatamente perché il cuore di mamma ha già dovuto affrontare tanto e, la cosa che fa più male ad una mamma è sapere che i propri figli possono stare male. Ora siete di nuovo vicini a quel cuore, stavolta c’è la pelle che vi

Diverso è bello

giulia-popeye

Troppo spesso la diversità ha una accezione negativa, troppo spesso i confronti tra persone sminuiscono l’una o l’altra parte non guardando all’interezza dell’individuo…perché è difficile guardare l’interezza, conoscere il passato, il vissuto, le esperienze dell’altro… e quindi ciò che è diverso o è bizzarro o fa paura o… è inferiore. Da madre vedo già, negli occhi degli altri, l’ansia dei traguardi da dover raggiungere …. i primi passi, le prime competenze sul cibo, le prime parole…. se penso già a

Le foto dei figli al tempo dei Social

download

Ogni volta che carico una foto della mia cucciola il dubbio mi assale se sto facendo bene o male, chiedo sempre l’autorizzazione anche a mio marito. Cerco di mettere quelle dove si vede di sfuggita, dopotutto il profilo è il mio, non il suo. Ma poi ogni tanto, le foto belle belle, quel del cuore, quelle dove la ragione non passa, le metto su e via…. ma rimugino e rimugino. Ultimamente ho ripensato ad un avvenimento di quando ero piccola,

« Articoli precedenti