Archivio categoria: cinema

“Giudizio Universale”: uno strepitoso spettacolo da tutti i sensi all’insù

giudizio-universale2

Siamo stati con famiglia a vedere il “Giudizio Universale” , lo spettacolo semplice e immediato, ricco di arte e degli effetti più sofisticati e moderni dell’intrattenimento dal vivo, che spiega bene come ha potuto Michelangelo dipingere la Cappella Sistina. Sessanta minuti di goduria per tutti i sensi che sono pienamente coinvolti non solo perchè ci si deve girare e rigirare sulla propria poltrona, come fossimo proprio nella cappella Sistina, per vedere le opere “raccontarsi”, ma anche perché le voci fuori

Luoghi da visitare, pizza da mangiare e libro da decifrare

da-michele1

Oggi il nostro “luoghi da visitare” coincide con “pizza da mangiare” e libro da leggere. Siamo stati (per voi ma soprattutto per noi, per il nostro stomaco!) alla Antica Pizzeria Da Michele, resa ancor più celebre (se ve ne era bisogno) dal libro “Eat, pray, love” di Elizabeth Gilbert e dal successivo Film con protagonista Julia Roberts. Non aggiungo parole a quelle dell’autrice che usò questi termini per parlare di questa pizza: “Mi ha dato l’indirizzo di una pizzeria (“Da

“La famiglia è una istituzione felice, non da sfigati” dice Luciano Ligabue

ligabue-luciano

E’ divorziato ma crede ancora nella famiglia che considera una istituzione felice e non da sfigati. Sarebbe facile dire “è un Ligabue che non ti aspetti” ma io non voglio sorprendermi, solo complimentarmi per queste belle e condivisibili parole che “ballano sul mondo” ci fanno ballare su questo mondo e che sono in linea col personaggio e le parole delle sue canzoni. Durante l’intervista con Assante e Castaldo a La Repubblica Tv, Luciano Ligabue parla della sua idea di famiglia.

Guardando “La vita è bella” con e senza figli

scena-la-vita-e-bella

Ho rivisto oggi, con moglie e figli, tutti stretti sul divano, il film capolavoro “La vita è bella” di Roberto Benigni, uscito nell’ormai lontano 1997. Lo vidi allora quando ancora non ero sicuro del mio futuro, non ero sposato, non avevo figli. L’ho rivisto oggi con moglie e figli. Allora ricordo chiaramente che mi domandai: come mi sarei comportato io, padre, se mi fossi trovato nella stessa situazione? E passai metà dei 124 minuti della pellicola a piangere. Oggi mi