Archivio categoria: buongiorgio

Al Chelsea Sarri obbliga i giocatori a stare la mattina coi figli e per ora la mossa è vincente

sarri-chelsea

Maurizio Sarri è diventato da pochi mesi allenatore del Chelsea e ha vinto le prime due partite di campionato. Alcuni dicono che parte del segreto di questo primo successo (che ovviamente sarà criticato alla prima sconfitta) è dovuto al fatto che l’allenatore italiano ha lasciato la mattinata libera ai propri giocatori, invitandoli a stare con la famiglia, a giocare coi figli, per fare gli allenamenti prevalentemente nel pomeriggio. Clima più disteso, più rilassato e pare quindi proprio che a giovarne, per

Due anni dopo il terremoto, il bar Sibilla di Pretare è ripartito… altrove

Polisia e Federica del Bar Regno della Sibilla

Per salire al Monte Vettore bisogna passare per Pretare (frazione di Arquata del Tronto) che è (ops, era) un delizioso paesino (conosciuto anche come il paese della Fate) che si snodava in mezzo a molte case vista montagna e, proprio all’altezza del bar Sibilla, vi era una curva così stretta d’aver paura a farla con la sola vettura, una alla volta, a senso alternato. Oggi Pretare sembra un muto quanto immutabile agglomerato di macerie urbane e la strada si snoda

“Il mio indirizzo mail è: cielosplendente@gmail.com”. Addio Suor Chiara

suor-chiara

“Allora mi mandi pure il progetto al mio indirizzo email: cielosplendente@libero.it” e mi fece il primo sorriso della giornata, un sorriso dolce che aveva colto nel pieno la ricchezza del nostro intento. Nell’ottobre del 2013 mi avvicinai alla “austera” Suor Chiara Rusteghini, economa della Congregazione delle Suore della Provvidenza Rosminiana, per presentarle un “progetto” per la gestione di una struttura alberghiera di loro proprietà. Mi presentai all’incontro, ottenuto con fatica, con un mio amico commercialista e lei ci accolse alla scuola

“Mi spiace per i tuoi amici della Croazia”, mi ha detto mio figlio Matteo

sretan-put

Ho provato a spiegare ai miei figli perchè, per tutti i Mondiali di Russia, ho tifato Croazia rivedendo nel volto di Rakitic, Modric, Subasic e via dicendo, tanti anni della mia vita. Ho provato a spiegare loro del mio “volontariato” nella ex Jugoslavia che ha avuto “sfogo” nel libro “Sretan Put – Buon Viaggio“. Ho provato a far vedere loro qualche foto e in ognuna il ritorno di quegli occhi tristi, dolci, orgogliosi che ho ritrovato in Mandzukic, Perisic, Brozovic….

A San Feliciano al Lago si vive l’Inno a Maria riportato anche da Dante Alighieri

san-feliciano-madonna

Una piccola salita, veramente pochissimi passi, e dal bellissimo lungo lago di San Feliciano a Magione si raggiunge la piccola parrocchia dello stesso paese (e stesso santo) che si apre con un angusto oratorio sulla sinistra dove ad accoglierci c’è Lei, Maria, introdotta dal celebre Inno a Maria di San Bernardo riportato anche da Dante nella Divina Commedia. Tutto questo puoi leggere scorgendo, alle spalle di Maria, la piccola isola di Polvese e l’altra sponda del lago Trasimeno col profilo di

Gli studenti della scuola Baldi sono i piccoli eroi quotidiani

igresso-scuola-andrea-baldi-2

Quando Andrea Baldi (eroe di guerra al quale è dedicata la scuola dove vanno 3 dei miei 4 figli, sono un azionista di maggioranza), intervistato dal professor Paolo Velonà, risponde, con la voce fuori campo “inventata” apposta per il video, che i veri eroi di oggi sono gli studenti che ogni giorno attraversano quel cancello, e lo invita ad andare nella stanza dei vecchi registri…. beh, ho pensato anche io a quelle scale, che poi “parlano” nel video, e al loro

Il mare aiuta anche a smettere di fumare

no-smoking

Sono tornato al Brigantino di Porto Recanati. Il tempo non era il massimo ma ho potuto godermi lo stesso il panorama, il mare e la bellezza di questo posto. Ho scritto una poesia, ho riletto con piacere il mio racconto dell’altra volta ma soprattutto ho smesso di fumare. Che cosa intendo dire? Tra le decine di cartelli e scritte che arricchiscono questo posto vi è quella in foto che dice: “No smoking. Respira aria buona, sei al mare”. Come a

I temi sul dialogo intergenerazionale. Ecco che cosa i nonni hanno raccontato ai nipoti

giorgio-gibertini-intervista-un-nonno-con-nipote

Qui trovate tutti i racconti che i “nipoti” di Pineta Sacchetti hanno raccolto “intervistando” i loro nonni e poi interpretato durante la manifestazione “N’artro mondo a Pineta Sacchetti”. Vi diamo solo un consiglio: leggeteli singolarmente, per cogliere “il centuplo” in e di ognuno, partendo dai giochi di una volta, ai sogni di adesso per capire il legame che c’è tra le nostre generazioni. Grazie nonni   Mi chiamo Maria, ho 72 anni e sono nata a Salerno, il diciannove maggio

Festa di quartiere (Roma) sul dialogo intergenerazionale: “n’artro mondo a Pineta Sacchetti”

nartro-mondo

Roma vive di quartieri, lo si sa. Io stesso vivo a Roma da 15 anni anzi, per la precisione, vivo in questo Quartiere di Roma da 15 anni. Ho cambiato casa tre volte e tutte restando in zona, passando da via Paolo V a via Cardinal Garampi e infine via Benedetto XV. Mia moglie, prima di scegliere una nuova abitazione, è sempre stata chiara: non dobbiamo allontanarci dalla via! Perchè? Che cosa ha di straordinario questo quartiere? Niente e tutto.

Incanto e disincanto nel seguire il Papa a Nomadelfia

incanto

Ho avuto il privilegio di seguire il Papa nella sua visita pastorale a Nomadelfia (seguite sul loro sito tutto il fantastico, dettagliato e fotografico resoconto) per i motivi che ho raccontato nel mio blog personale. Ho dato loro qualche suggerimento tecnico, ho ricevuto il centuplo. Ho dato loro le mie briciole di pane, torno a casa con una forma di formaggio e tre bottiglie di vino. Nomadelfia è da sempre questo: un luogo sì dove la fraternità è legge ma

« Articoli precedenti