Archivio categoria: attualità

Corruzione e mafia: arriva la scomunica della Chiesa!

oppido-mamertina-640

Sta circolando una notizia che, se confermata, porterebbe un durissimo colpo alla logica della criminalità organizzata: Papa Francesco sta seriamente pensando alla scomunica latae sententiae per corrotti e mafiosi. La Chiesa ha sempre preso le distanze dalle logiche criminali, nonostante però non sempre si possa proprio dire che l’impegno sia stato di tutti, e spesso ci si è lasciati corrompere o abbindolare dalla falsa devozione o dalle false lotte contro il comunismo e la rivoluzione (per qualcuno addirittura la mafia

Questo è il periodo delle partenze e dei ritorni…. dei figli!

massimo-in-partenza

E’ un periodo di partenze (e di arrivi) questo. Lo sappiamo tutti: con la fine della scuola i figli cominciano ad avere le attività estive ricreative anche fuori città oppure si recano dai nonni (chi ha la fortuna di averli e di averli disponibili). Più i figli crescono più aumentano anche le possibilità di “partenze” e per noi genitori comincia questa parte difficile: accompagnarli nella vita a distanza, affidando la loro maturazione anche ad altre persone, confidando nel rispetto di

Mamme, qualche suggerimento per non dimenticare il figlio in auto

mom-and-car-seat

Può capitare a chiunque, davvero a chiunque, anche alla persona più attenta! Quante volte facciamo sempre lo stesso tragitto? Quante volte ci è capitato di arrivare a lavoro e non ricordare un determinato incrocio fatto quella mattina? Ebbene è così, alle volte siamo automatici ma non siamo infallibili come gli automi! (che poi neanche loro sono infallibili!) Ecco un paio di trucchetti che mi hanno insegnato durante un corso sulla sicurezza in età pediatrica, per evitare di dimenticare il proprio figlio

Totò Riina e il diritto ad una morte dignitosa…

toto_riina

Salvatore Riina, meglio conosciuto come Totò, il capo dei capi di Cosa Nostra, responsabile di stragi e complotti, abile corruttore e uomo spietato, conosciuto nell’ambiente mafioso con l’appellattivo “La Belva”, è malato. Sin dai tempi della strage di Viale Lazio del 1969 (in cui fu ucciso il boss Michele Cavataio) (che vide una sostituzione importante ai vertici di Cosa Nostra, e che vide lo stesso Riina ascendere assieme a Stefano Bontade e Gaetano Badalamenti), si può dire che Riina è

Ancora una riflessione su Manchester…

18582288_10211193892996014_8754362907374219776_n

L’ennesimo attentato, l’ennesima strage di innocenti. Stavolta ad essere coinvolti sono specialmente bambini, adolescenti, esseri umani che non sanno minimamente la causa per cui son morti: ignorano il terrorismo, ignorano cosa significhi “strategia del terrore” e non sono a conoscenza delle rivendicazioni pseudoreligiose/pseudopolitiche. Questo mi porta a pensare che se i terroristi dovessero iniziare a puntare ai bambini, l’Europa Unita s’accorgerebbe davvero cosa significhi subire attacchi terroristici come in Cecenia, in Siria, in Palestina o nell’ex Jugoslavia dove buona parte

Quando un uomo muore

fb_img_1495606168959

Era un maggio caldo e di festa a Civitavecchia dove ero con la mia famiglia dal giorno 15. Mio padre, sindacalista da una vita, ci portò con lui poiché impegnato nell’organizzazione e nello svolgimento della Prima Festa dell’Ulivo. Il luogo in cui si svolse era un parco un po’ desolato ma in poco tempo, grazie allo spirito e alle buone intenzioni, nonché all’ospitalità del gruppo di lavoro, quel prato un po’ brullo fiorì di occasioni di scambio culturale, opinioni politiche

Un abbraccio ai piccoli di Manchester

18582442_1460298990702018_1052320262480256926_n

Pubblico una nota di don Andrea Lonardo, direttore dell’Ufficio Catechistico di Roma in relazione al nuovo, tragico attentato di Manchester   Il terrorismo, ed in particolare quello suicida, non ha lo scopo di infliggere danni al presunto “nemico” – tragicamente i suoi risultati sono irrisori se considerati quantitativamente – bensì di rinforzare l’ideologia del gruppo che uccide, gruppo che si sentirebbe altrimenti sconfitto. E’ la chiara attestazione di un gruppo che non ha idee e che cerca di mascherare con

L’ex Cinema Colorado riapre i battenti dopo trent’anni per riscrivere la storia di Pineta Sacchetti

colorado-0

20 e 21 maggio 2017: due giornate evento all’insegna dell’arte e della sperimentazione. Urban Arts Project e Pinacci Nostri – street art dal basso a Pineta Sacchetti, con il sostegno del progetto MACINE, osservatorio sui cinema dismessi di Roma, e la lungimiranza della proprietà, rappresentata da Francesco Piva, riapriranno, dopo quasi 30 anni, le serrande dell’ex cinema Colorado per due giornate evento che ci offriranno un primo assaggio di quello che presto diventerà: una vera e propria factory, per l’arte,

Macerie dentro di noi: incontro con una famiglia terremotata

terremoto

Sono  passati 8  mesi, da Agosto, quando la  prima  scossa di terremoto ad Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto, Norcia  e dintorni ha  devastato  paesi interi   e sono passati  3 mesi  da Gennaio , quando una  seconda serie di scosse,  definitivamente rovinose, ha azzerato le speranze di molte persone, assieme alle loro case e  i loro cari.  Se soltanto si nominano questi paesi, ci tornano alla mente le immagini di campanili rotti,  case devastate,  vigili del fuoco e protezione civile.  Sembrava

Un abbraccio ai fratelli copti

17799175_1413708918694359_4143867487577873000_n

Prendo in prestito le parole di don Andrea Lonardo, direttore dell’Ufficio Catechistico della Diocesi di Roma: I copti sono egiziani (“copto” vuol dire esattamente “egiziano”, con i passaggi fonetici avvenuti nei secoli egyptos-kyptos-coptos) e chiamano Dio “Allah” come i loro confratelli (perché “Allah” è il nome non del Dio di qualcuno, ma vuol dire semplicemente “Id-Dio”, “Il Dio”). Pregano dicendo: “Allah mahaba”, cioè “Dio è amore”. Hanno conservato la fede cristiana che l’Egitto aveva prima dell’invasione islamica e l’hanno conservata

« Articoli precedenti Articoli successivi »