Articoli di: Redazione Redazione

Sarà Valentino ad aprirci la porta del Paradiso

valentino

«Sarà Valentino ad aprirci la porta del Paradiso, uno degli ultimi che diventa primo, come dice il Vangelo. Sarà lui uno dei giudici che misurerà con quanto amore siamo stati capaci di amare». Mi piace iniziare così, riprendendo le parole di chi mi ha preceduto nel lasciare un ricordo del nostro caro amico Valentin. Sì, proprio così: amico. Sembrava strano anche a me, uno o due anni fa, parlare di amicizia (vera) con un povero. Sebbene frequenti la Comunità di

Oggi festeggio il mio primo anno di…dialisi!

suorchiara

Oggi festeggio un compleanno speciale: non compio gli anni, non è l’anniversario della mia entrata in convento ma sulla mia torta c’è una candelina! Oggi è un anno esatto che sono in dialisi e festeggio tutti i nuovi incontri che ho avuto la possibilità di fare, tutti i nuovi amici in dialisi che mi sono fatta … i medici che con attenzione mi hanno curata, i medici con cui sono diventata amica, gli infermieri che con pazienza mi assistono 3

Inaccettabile l’uso della parola “mongoloide” anche se a dirla è Marco Travaglio

aipd-down-bari-imparo-a-vivere-da-solo

Paolo Virgilio Grillo presidente AIPD: “Gentile dottor Travaglio, vorrei entrare nel merito delle sue considerazioni per farle capire meglio la nostra indignazione. Il problema a mio avviso è nell’uso stesso della parola “mongoloide”, cosi come di “handicappato” o “ritardato mentale” a prescindere dal loro contesto. Sono parole che venivano ampiamente utilizzate fino agli anni ’80, ma da allora lunga strada è stata percorsa perché potessero essere utilizzati termini nuovi, piu’ autenticamente legati alla condizione e rispettosi della dignità delle persone

Un anno dopo il terremoto a Pescara del Tronto, il ricordo di uno dei primi soccorritori

parchetto

Un anno dopo. I pensieri sono rimasti confusi ed ormai è giusto che rimangano così . Notte, buio, Trema…. Buio totale blackout. Dobbiamo partire, organizziamo il rendez-vous. Mia moglie con nostro figlio dentro è scossa ma cosciente, tutto il paese è sotto le mura. Seconda scossa, mi assicuro che tutti, cani compresi siano al sicuro, un bacio alla mamma uno alla pancia e si parte. Il cambio delle squadre in corsa per meglio assortirle. L’arrivo a Pretare, l’arrivo a Pescara del

Quando hai tanti figli e ti chiedono: ma li portate tutti in vacanza?

barba

“Quanti figli hai?” Oh, mamma, che domanda difficile. Allora, facciamo due conti, ci sono Ester e Dimitri, turbolenti gemelli di otto anni. Su di loro non ci sono dubbi, titolarità al 100%. E poi? E poi gli altri, i bambini in transito… Nadia è arrivata a Malpensa da Kharkov via Kiev, sei anni fa, con uno zaino piccolo piccolo e due enormi occhi azzurri. Aveva 15 anni, un’adolescente chiusa e un po’ eccentrica con una passione smodata per il peperoncino

I luoghi conosciuti sono lo specchio dell’anima

specchio

Ci sono luoghi che ti hanno visto crescere e che poi sono cesciuti con te, che ti hanno visto sperimentare ed imparare, di cui hai sentito il respiro. Sono i luoghi di cui conosci ogni pianta, ogni fronda, ogni ramoscello, ogni filo di erba e loro conoscono te, sono la memoria dei tuoi ricordi, la cassaforte dei tuoi segreti, il baule delle tue emozioni, ritornare in questi è come guardarsi alla specchio e vedere la tua parte più intima, più

L’ex Cinema Colorado riapre i battenti dopo trent’anni per riscrivere la storia di Pineta Sacchetti

colorado-0

20 e 21 maggio 2017: due giornate evento all’insegna dell’arte e della sperimentazione. Urban Arts Project e Pinacci Nostri – street art dal basso a Pineta Sacchetti, con il sostegno del progetto MACINE, osservatorio sui cinema dismessi di Roma, e la lungimiranza della proprietà, rappresentata da Francesco Piva, riapriranno, dopo quasi 30 anni, le serrande dell’ex cinema Colorado per due giornate evento che ci offriranno un primo assaggio di quello che presto diventerà: una vera e propria factory, per l’arte,

Non distruggete la mia Alatri con la vostra cronaca nera

alatri

Alatri (la MIA Alatri) su tutti i giornali non per la sua storia fatta di Ciclopi e tradizioni ma per una drammatica storia di cronaca nera. Io non ci credo o forse non vorrò crederci mai. Alatri è il paese dove sono nata, tutti ci conosciamo (e vedrai che nonna trova anche la giusta parentela tra le persone, perché tutti siamo parenti, anzi fratelli). Alatri è la mia isola felice dove sapevo di potermi rifugiare, la mia famiglia,l a mia

A Natale le palle piene stanno bene solo sugli alberi: sursum corda e un Centuplo di auguri!

image

Non lasciatevi impressionare dal titolo, questo è un articolo allegro e natalizio. Negli ultimi giorni però mi sono imbattuto spesso in amici, clienti, colleghi già stressati per l’imminente Natale e il temuto incontro con i parenti. Si sa che le feste acuiscono gli attriti pre esistenti in famiglia (in ogni famiglia) però amici, colleghi, passanti: basta con questa lagna, stop alle lamentele, le palle piene stanno bene solo sugli alberi. Se non volete vedere quella sorella antipatica non andateci oppure

Insegneremo ai nostri figli che il terremoto non può mettere fine alla nostra civiltà millenaria

piceno

Gli insegneremo che ad Arquata ci sono i marroni e a Pescara l’acqua più buona, che il ciauscolo di Montemonaco è superlativo dopo aver visto la fioritura dellelenticchie sulla piana di Castelluccio. Gli spiegheremo che i muri portanti sono i più sicuri. Gli parleremo delle mura di Norcia, che dopo averle varcate è d’obbligo fermarsi in norcineria. Che tra qui e Cascia va in ritiro quasi sempre la nostra squadra di calcio. Se sei a scuola e tutto trema ci

« Articoli precedenti