Articoli di: Maria Rosaria Milana

Figli grandi: rientrano alle 3 di notte e la mattina dormono….

teenager

Estate. Ore 12.  Marito con libro su lettino da spiaggia e figli a dormire a casa.  Sono usciti ieri sera e hanno fatto tardi. E la mattina dormono. Li ho sentiti, fratello e sorella  rientrare verso le tre di notte. Serata estiva in posto di mare, discoteca in spiaggia e cornetto caldo. Ho sentito lo scatto della serratura, li ho sentiti parlare e ridere e finalmente sono riuscita a dormire tranquilla. Rifletto e ricordo quando  gli orari li gestivamo noi

Macerie dentro di noi: incontro con una famiglia terremotata

terremoto

Sono  passati 8  mesi, da Agosto, quando la  prima  scossa di terremoto ad Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto, Norcia  e dintorni ha  devastato  paesi interi   e sono passati  3 mesi  da Gennaio , quando una  seconda serie di scosse,  definitivamente rovinose, ha azzerato le speranze di molte persone, assieme alle loro case e  i loro cari.  Se soltanto si nominano questi paesi, ci tornano alla mente le immagini di campanili rotti,  case devastate,  vigili del fuoco e protezione civile.  Sembrava

Caro Ladro ti scrivo (testimonianza diretta)

ladro-in-azione

Caro Ladro, sei apparso sui gradini dietro di me nella serata, mentre tornavo a casa, serena per la buona  trasferta di lavoro e lieta per ritrovare la mia famiglia.  Un lampo. Nessuno nella strada e nella piazzola illuminata ma all’ improvviso eri dietro di me. Ho captato la tua ombra, ho intuito il tuo respiro, forse avevi corso per raggiungermi. Io, la tua preda.  Mi sono voltata e ti ho visto. Cappuccio in testa, volto coperto con qualcosa di bianco. 

Buona Festa del Papà soprattutto a te che sei stato un papà prezioso

festa-papa

Un giorno , sei decenni fa, sei diventato il mio papà.  Sono nata fra  le mani di medici e  ostetriche, da una mamma che mi ha proiettato nel mondo. Tu non mi hai vista subito, non era costume allora, non c’erano nursery  con vetri speciali. Ma sono nata  con un voto che avete fatto alla Madonna di Pompei, scegliendo me, se ci fosse stato pericolo al parto.  E  come me sono nati altri fratelli , cinque, tutti maschi.  Ti vedevamo

Perchè Sanremo è Sanremo

maria-de-filippi-carlo-con-to-2

Fine dello show.  Cala la tela sullo spettacolo più seguito dell’anno.  Molti di noi hanno perso il sonno per seguire la lunghissima performance televisiva.  Più di una persona su due ha visto Sanremo. Però il giorno dopo  moltissimi negavano di averlo visto.-Io? Ma ti pare che vedo Sanremo !?- E si lasciavano immaginare intenti a  fare qualcosa di  cultura superiore al festival.  Va da sé che a molti non piaccia il genere, ma perché negare l’evidenza quando  i numeri parlano

Ai muri preferisco le pareti

buco nel muro

Fatto di mattoni o pietre: il Muro. In questi  giorni si parla molto del muro  di Trump, divisione e chiusura fra USA e Messico. Non voglio discutere di politica, qui, ma di significato di  muro. Non solo di questo muro, ma  dei muri virtuali o reali  che affollano il nostro linguaggio e purtroppo anche la geografia del nostro pianeta. Pensando ai muri, se andiamo indietro nel tempo, viene subito in mente la Grande Muraglia fortificazione che  nasce dal 200 avanti