Articoli di: novembre 2016

Terra e acqua

img_5445

65 anni sono passati da quel tragico novembre. Nel 1951 una piena ingovernabile, ha fatto sì che il Po’ rompesse i suoi argini facendo defluire tonnellate di acqua su una terra che già arrancava: il Polesine, la mia terra, umile e povera, dove il benessere economico era ancora lontano. Dove la popolazione campava con l’agricoltura. Pochi proprietari terrieri, ricchi, e molti braccianti, poveri. I miei nonni hanno vissuto quei momenti. Hanno dovuto abbandonare la loro casa perché l’acqua ha invaso

Umberto Veronesi: vita, morte, opere e… ironia della sorte!

veronesi

C’è un momento in cui in genere tutti diventano belli buoni e bravi in tutto: è il momento della morte. In questa occasione a Umberto Veronesi la sorte ha tirato uno strano scherzo: morire il giorno della vittoria elettorale di Trump! Si passa in secondo piano e anche i panegirici si riducono. Ripensando a lui però non possono non essere spese alcune considerazioni. È stato sicuramente medico e spesse volte scienziato; chirurgo innovativo, in passato, su alcune neoplasie molto diffuse

“In guerra per amore”: il nuovo film di Pif

52649

Si può preferire un male ad un altro? Può essere moralmente accettabile la teoria del “male minore”? E’ a queste domande che vuole rispondere In guerra per amore, il nuovo film di Pif (nome di battesimo Pierfrancesco Diliberto), nelle sale cinematografiche dallo scorso 27 ottobre. Il talentuoso regista, giornalista, conduttore televisivo palermitano si cimenta con una nuova fatica cinematografica, dopo lo straordinario esordio de La mafia uccide solo d’estate, cercando di seguire un filo logico/tematico consequenziale. In guerra per amore

Fa davvero bene la bugia a fin di bene?

img_5418

  Il nostro micio è finito tra le fauci di un cane. Un cane di taglia grossa. Cuore è forte. Audace. Coraggioso. Battagliero. La veterinaria, conoscendo Cuore, ha affermato che forse è stato il cane ad avere la peggio. Nessuno dei due è uscito malamente. Il gatto, beh si è giocato la sua prima vita, ma tutto sommato ha riportato solo qualche livido. Questa premessa era dovuta, per introdurre un tema che pone dubbi a molti genitori. Dell’accaduto io non ho

La lettera della Regione Marche all’Italia e agli Italiani

cartina-regione-marche

Ciao Italia, mi chiamo Marche! Ti chiederai perché il mio nome è al plurale, rispetto alle tue altre 19 Regioni. Ho una superficie di medio-piccola grandezza di 9104,38 Mq, e sembro avere una forma di pentagono irregolare. Mi trovo collocata al tuo centro/nord verso est ed in me trovi di tutto: il mare, la collina e la montagna. Il mio mare che si trova ad est, è balneabile al 98,2% secondo il Ministero della Salute; le mie colline rappresentano il

Insegneremo ai nostri figli che il terremoto non può mettere fine alla nostra civiltà millenaria

piceno

Gli insegneremo che ad Arquata ci sono i marroni e a Pescara l’acqua più buona, che il ciauscolo di Montemonaco è superlativo dopo aver visto la fioritura dellelenticchie sulla piana di Castelluccio. Gli spiegheremo che i muri portanti sono i più sicuri. Gli parleremo delle mura di Norcia, che dopo averle varcate è d’obbligo fermarsi in norcineria. Che tra qui e Cascia va in ritiro quasi sempre la nostra squadra di calcio. Se sei a scuola e tutto trema ci