Articoli di: ottobre 2016

Sotto il porticato di San Benedetto da Norcia ci siamo presi un panino, io e mia moglie…

Panino a Norcia sotto il porticato di San Benedetto

Era il 23 agosto scorso. Di ritorno da Loppiano, dove avevamo appena accompagnato una famiglia di nostri amici Vietnamiti, io e mia moglie Sara ci siamo fermati a Norcia a prenderci il “classico panino” in piazza. Panino, birra e porticato della Basilica di San Benedetto da Norcia. Norcia è a un’oretta di distanza da Venarotta, paese d’origine di Sara, e un po’ la tentazione di fermarci fuori quella notte ci è venuta, come abbiamo raccontato, perchè Norcia è veramente un

La Conca è uno di quei luoghi dove insieme vorresti nascere e morire, partire solo per tornare, rimanere per vivere.

conca2

In queste bellissime giornate lavorative nella Penisola Sorrentina ho conosciuto tante persone eccezionali che vivono in luoghi altrettanto eccelsi. Oggi vi voglio raccontare di uno dei primi che ho incontrato grazie al suggerimento di Pasquale: il ristorante La Conca con terrazzino sul mare. Le foto che vedete, da me scattate in questo fine ottobre molto caldo, parlano di più di queste parole ma posso solo dirvi che questo angolo è’ uno di quei luoghi dove insieme vorresti nascere e morire,

La morte è sempre ugualmente dolorosa a qualsiasi longitudine

stelian

Questa mattina sono entrato al “solito bar” e subito mi sono accorto di una inaspettata pesante aria mesta. Dietro il bancone non spuntava, come sempre, il sorriso di Giulia a preparare la colazione e la sua grande assenza la si sentiva sin dalla strada. Nell’aria la sensazione forte di qualcosa di grave che era successo. Mi sono sporto ad ascoltare il vociare dei clienti, degli amici, e ho scoperto che Giulia e la sorella Mihaela erano ripartite di corsa per la Romania perché

Un brindisi alla pompa di benzina per strappare un sorriso a una Dea

petrol-station

Per chi come me viaggia spesso per lavoro, ci sono anche luoghi di riferimento dove un po’ ti senti a casa, perchè diventano un poco famigliari, ti chiamano per nome, ti chiedono come stai. Succede in alcuni alberghi, ristoranti, bar, pompe di benzina. Quello che è accaduto a Ferentino in questi giorni ha superato la mia immaginazione. Mi sono fermato al solito posto a fare il pieno e ho assistito ad una scena dolcissima, quasi romantica. Un uomo, credo della

Premio Nobel per la Letteratura a Bob Dylan

bob-dylan2

E’ giunta la notizia che tutti gli appassionati di musica e letteratura attendevano da anni: a Bob Dylan è stato conferito il Premio Nobel per la Letteratura, alla veneranda età di settantacinque anni, e dopo quasi sessant’anni di più che onorata carriera. Le motivazioni del Nobel 2016 sono per “aver creato una nuova espressione poetica nell’ambito della tradizione della grande canzone americana“. Le sue canzoni, oltre a diventare inni per intere generazioni, hanno segnato l’incontro di un linguaggio nuovo, tra musica

I miei primi 40 anni

img_5193

Sono arrivata al 40mo. Compleanno intendo. Il giro di boa. Sono approdata sulla famosa piattaforma “anta”. Come mi sento? Come ieri, quando ne avevo 39! Però proprio ieri, quando ho dovuto correre per riuscire a prendere l’aereo in tempo, i 40 me li sono sentiti tutti sulle gambe e nella poca resistenza.. Cosa dite? Ah ok, avete ragione! Si tratta solo del fatto che da qualche anno non frequento più la palestra assiduamente, l’età non c’entra! In effetti l’età non

Fuocoammare di Gianfranco Rosi: Lampedusa, la porta di due mondi

locandina

Dopo aver girato in lungo e in largo il Grande Raccordo Anulare di Roma nel celebre e apprezzato film documentario Sacro GRA, Gianfranco Rosi utilizza la stessa tecnica “impressionistica” e documentaristica per Fuocoammare, in cui entra nel difficile mondo di Lampedusa, luogo di incrocio di due mondi. Lampedusa è la porta dell’Europa per i disperati che fuggono dalle sanguinose guerre dell’Africa Centrale, ma anche dai disordini del Nordafrica. Lampedusa è la periferia estrema di un’Europa che, in materia di accoglienza