Articoli di: giugno 2016

Da Bastardo a San Felice: qui è silenzioso anche il vento

sanfelice4

C’era un vento fortissimo ieri attorno alle panchine in cemento della Abbazia di San Felice (Giano nell’Umbria) e il terso panorama portava lo sguardo oltre tutti quei vitigni che fanno dell’Umbria un gioiellino vitivinicolo. Questa è chiamata la zona dei Sagrantino (per chi conosce i vini) però sappiate che è anche una estesa area di silenzio perchè basta addentrarsi da Bastardo, per 3 km, in direzione Giano dell’Umbria e si incontra la felice Abbazia di San Felice. Qui ho deposto

Film “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino. Le radici sono importanti!

locandina

A fine giugno torna nelle sale cinematografiche, per qualche giorno, e in versione integrale (anche se sarebbe più corretto dire “integrata”, visto che conterrà quasi mezz’ora di scene inizialmente tagliate), il film premio Oscar La grande bellezza di Paolo Sorrentino, che tanto ha fatto discutere ai tempi della sua prima uscita nelle sale cinematografiche. C’è chi sostiene che non si tratti che di una paccottiglia di roba mescolata alla rifusa e con un arrogante senso di acrobazie intellettualistiche ad irrobustirne

Cari amici Lgbt, i vostri “nemici” non sono sicuramente i cattolici

pray orlando

Ho molti amici cattolici, conosco qualcuna della cosiddetta comunità Lgbt. Quando si riesce a fare un serio, sereno, tranquillo dibattito scopro pochissimi punti di incontro ma nessun coltello o fucile d’assalto sul tavolo. I motivi della divisione culturale e antropologica tra cattolici e Lgbt sono tantissimi e non ci sarà mai un punto di incontro, una sintesi però vi sarà sempre il rispetto della persona, non dico necessariamente delle posizioni. Rispetto della persona vuol dire che nessuno, in nome del

Un Antonio mancato

image

Spesso i bimbi delle nostre nonne ed i nostri nonni stessi, venivano chiamati con i nomi del santo del giorno, piuttosto che in ordine di successione (mio nonno e suo fratello ad esempio, Primo e Secondo…indovinate chi era il più vecchio..) oppure prendendo il nome dei predecessori più o meno vicini nell’albero genealogico. Fu così che mio zio, per un giorno, non venne chiamato Antonio. L’idea fino all’ultimo, mi racconta ancora oggi mia nonna, era quella di chiamarlo Antonio ma

Oggi Anna Frank avrebbe compiuto 87 anni

image

Se c’è una cosa che mia figlia, lo scorso agosto all’epoca di 5 anni compiuti da un paio di mesi, ricorderà della nostra visita alla meravigliosa città di Amsterdam, sarà la casa, tristemente famosa, situtata sulla Prinsengracht 263: la casa di Anna Frank (12 giugno 1960 – 1945). La forte curiosità che ha suscitato in lei la visita dello stabile e dell’appartamento nascondiglio al quale si accede attraverso la libreria che fungeva da passaggio, l’ho percepito subito quel giorno, ancor prima

Anche una talpa può insegnare ad osservare

image

Noi al parco ci andiamo in qualsiasi stagione dell’anno, se il tempo lo permette e se nei giorni precedenti non è piovuto troppo. Ed abbiamo la possibilità di scegliere, ce ne sono ben 5! Il nostro preferito da sempre è il “parco del fagiano”. È stata Agata a coniarne il nome qualche anno fa, quando, è rimasta un bel po’ di tempo ad ascoltare il verso di un fagiano nascosto tra i cespugli. Sì perché il parco non è solo

Il 10 giugno del 1981 il piccolo Alfredino Rampi cadde in un pozzo a Vermicino…

Alfredino_Rampi

La nostra generazione, e quella precedente, sono state segnate a vita dalla vicenda di Alfredino accaduta ormai più di 30 anni fa e da quella prima diretta tv (oggi lo chiameremmo reality) a immagini sfocate e tutta l’Italia, a iniziare dal Presidente Pertini, chinata su quel piccolo, sospesa e impotente attorno ai fragili bordi di quel pozzo artesiano. Per i giovani lettori il fatto è ben raccontato da Wikipedia così: “L’incidente di Vermicino fu un caso di cronaca italiana del

L’Italia è una Repubblica fondata sulla vittoria elettorale di tutti…

elezioni

L’Italia e’ una Repubblica fondata sulla vittoria elettorale di tutti. Questa è una riforma costituzionale che andrebbe fatta non le altre proposte. Si sono già da qualche giorno chiusi i seggi delle sezioni elettorali ed una analisi non dei voti ma delle dichiarazioni dei vari e variopinti segretari, vicesegretari, addetti alla comunicazione e varie figure si sono succedute sugli schermi televisivi e sulla carta stampata è possibile. Hanno vinto tutti! I toni del trionfo sono diversificati da: abbiamo avuto un

Film “La scuola” di Daniele Luchetti. Tutto cambia perché tutto rimanga così com’è?

la scuola

Ultimo giorno di scuola in un liceo della periferia romana. I professori e gli alunni devono adempiere alle ultime verifiche per poter tracciare l’esito di un anno scolastico. La giornata inizia ad una fermata dell’autobus, dove il professor Vivaldi (interpretato da Silvio Olrlando) sta aspettando, assieme ai suoi alunni, i mezzi pubblici che possano portarlo a scuola. La fermata è stracolma (segno che l’attesa dei mezzi è stata lunga), ma ai ragazzi sembra non importare: c’è chi gioca prendendosi a

Roma, la grande e la piccola bellezza: il complesso Monumentale di Sant’Agnese fuori le mura

DSC_6787

Spesso noi romani cerchiamo angoli di silenzio fuori dalla città dimenticandoci che la città eterna è da sempre il risultato della armoniosa somma di grandi e piccole bellezze (piccole in senso nobile). Col gruppo famiglie della Parrocchia San Lino siamo stati, per il nostro ultimo momento di ritiro, presso il Complesso Monumentale di Sant’Agnese fuori le mura. Come sempre lascio gli aspetti turistici ai siti dedicati. Io voglio qui solo ricordarvi, cari romani o turisti di questa città, che al

« Articoli precedenti Articoli successivi »